Viale S.Francesco, 112
0874 461101
0874 461730
info@comune.toro.cb.it
comune.torocb@legalmail.it

STEVE MARTINO A TORO

14-08-2013
Toro ha avuto ancora una volta l’onore di ospitare uno dei suoi figli d’arte: dopo l’artista di Bossa nova Toquinho, il Comune è stato orgoglioso di ricevere la visita di Steve Martino. Il noto regista statunitense ha dunque origini toresi: il nostro Martino Assunto, detto Sante, è il fratello del nonno paterno di Steve, Martino Nicola Maria, il quale circa un secolo fa emigrò in America per cercare fortuna. É da suo padre Armand che Steve ha ereditato la passione per il disegno. Laureatosi infatti all'Università dell'Ohio, prima in Visual Communication e poi in Computer Design, ha subito iniziato la sua carriera nel mondo dei videogames per arrivare poi a dirigere "Ortone e il mondo dei Chi" e "L'Era glaciale 4- Continenti alla deriva". Steve Martino arriva a  giovedì 8 agosto, dove c'erano i suoi parenti che lo aspettavano per trascorrere insieme una giornata in famiglia. Il suo "viaggio" nel Molise inizia con la visita al Castello Pandone e prosegue verso Castel San Vincenzo dove, grazie alla visita precedentemente programmata, ha avuto la fortuna di ammirare la famosa Cripta. Il regista, così come sua moglie e le sue due bellissime figlie, è rimasto particolarmente colpito dalla bellezza della natura e dai paesaggi  incontaminati che circondano le terre molisane. La mattinata si conclude con un pranzo ad Alfedena dove Steve ha lasciato un suo disegno con dedica. Nella mattinata di venerdì  9 agosto Steve Martino incontra il sindaco, insieme con gli amministratori comunali di Toro, che gli mostrano la struttura e l’apparato comunale. Da lui accompagnato procede con la visita al convento Santa Maria di Loreto ed ai meravigliosi affreschi che lo caratterizzano. Il regista  ha avuto poi ancora una volta il piacere di trascorrere del tempo in spensieratezza , accompagnato a vedere le vecchie fontane da poco recuperate ed il ponte sul fiume Tappino sito in agro di Toro. Dopo aver visitato la Chiesa Madre, che a breve sarà riaperta al culto, l’artista si è fermato in Piazza del Piano per un aperitivo che ha condiviso con tutti i presenti.  Nel pomeriggio ha riscoperto la bellezza ed il valore del folclore molisano, recandosi nel Museo della civiltà contadina e della pietà popolare, dove ha avuto modo di conoscere quello che fa parte delle vecchie tradizioni toresi e non solo. Il regista si è dedicato il sabato agli incontri istituzionali. In mattinata ha incontrato il Presidente del Consiglio regionale Vincenzo Niro, che si è mostrato orgoglioso di accogliere “un nostro corregionale che ha avuto la capacità di affermarsi in tutto il mondo, attraverso la nobile arte del cinema". "Sono rimasto molto colpito dalla bellezza dei posti ma soprattutto dall'ospitalità che ho ricevuto, appena tornerò in America non esiterò a raccontare tutto questo con molto entusiasmo a parenti ed amici". "Hai un grosso impegno, quello di rappresentare questa bellissima regione" afferma infine Steve rivolgendosi al Presidente. Dopo l’incontro istituzionale ci si è recati a Sepino  per visitare la zona archeologica di Altilia. È stato molto colpito dal fascino e dalla bellezza di tale località, tanto che una delle dediche lasciate all'ingresso recita "I want to live here" affiancata dallo schizzo di uno dei personaggi dei suoi film. La sua grande umiltà e il suo amore per queste terre sono emersi anche dalla visita al Museo Comunale di Toro, dove si è soffermato per più minuti ad osservare una foto del 1921 raffigurante la raccolta delle olive. Inizia alle 19.00 lo Steve Martino Day, la giornata promossa con tanto impegno dal Comune di Toro, con il fondamentale supporto dei parenti e non solo, tra i quali Donato Martino; è grazie a loro che è stato possibile far conoscere a tutta la comunità uno dei suoi figli illustri. In piazza Trotta il sindaco Angelo Simonelli, dopo la presentazione del regista alla comunità, ha dato la parola al presidente dell'associazione "Con il Molise nel Cuore" Lino D'Ambrosio, che ha conferito a Steve la cittadinanza affettiva. Nella pausa tra la prima e la seconda parte del programma serale ha potuto gustare una pizza napoletana per le strade del paese, serata organizzata dai ragazzi della Pro-Loco appositamente per l'evento. Inizia subito dopo la parte della serata dedicata in particolar modo ai bambini. Martino inizia spiegando molto dettagliatamente come si svolge il suo lavoro, rappresentando e proiettando le sue opere. I bambini, ma anche gli adulti, hanno ascoltato con molto interesse le parole di Steve, che ha illustrato alcune delle fasi necessarie per realizzare un film: dalla creazione dei personaggi, all'aggiunta dei dialoghi fino alla composizione di intere scene d'animazione. La serata si è conclusa con la distribuzione di gadget dell'Era Glaciale per tutti, che hanno molto entusiasmato i bambini a tal punto da portarli a dedicargli cori di affetto.
 
    Fotogallery